Logo versione mobile
27 / 11 / 14

Gran finale per “Pizza a Nastro” da Eataly Roma


Eataly Roma ospiterà la finale del concorso lanciato da Nastro Azzurro nel quale si decreterà la migliore “Pizza a Nastro” dell’anno special info.

Eataly Roma ospiterà, nel pomeriggio  e nella serata di giovedì 27 novembre, l’attesa finale del concorso “Pizza a Nastro”. Questa competizione è nata grazie al forte legame che si è venuto a creare tra due prodotti simbolo del Bel Paese e della mediterraneità: Nastro Azzurro, la birra mediterranea per eccellenza e la pizza, il piatto che al meglio lo rappresenta.

Il contest, aperto a tutte le pizzerie d’Italia appartenenti al club “Gli Artisti della Pizza”, ha visto sfidarsi i pizzaioli che hanno caricato sul sito gliartistidellapizza.nastroazzurro.it le foto della propria “Pizza a Nastro” con la relativa ricetta. Infatti da maggio ad ottobre i pizzaioli sono stati chiamati a mettere le mani in pasta per creare la “Pizza a Nastro” con gli ingredienti che meglio potessero rappresentare il gusto mediterraneo di Nastro Azzurro. Durante tutta la durata del concorso, è stato selezionato un “vincitore del mese” tra i creatori delle oltre 300 pizze in gara, per poi giungere a novembre con una rosa di sei finalisti tra i quali verranno premiati i creatori delle tre migliori Pizze a Nastro. La giuria che deciderà la migliore Pizza a Nastro sarà capitanata da Gino Sorbillo, celebre pizzaiolo partenopeo con l’aiuto della chef e talentuosa pizzaiola Marzia Buzzanca e daFabrizio Filippi, Presidente del Consorzio per la Tutela dell’Olio Extra Vergine d’Oliva Toscano IGP.

«Nastro Azzurro nasce come una birra adatta al clima mediterraneo – spiega Sabrina Fontana, Marketing Manager di Nastro Azzurro – con una qualità superiore e ingredienti assolutamente esclusivi come il Mais Nostrano, che le donano un amaro distintivo e un gusto rinfrescante e dissetante. Proprio queste sue caratteristiche la rendono perfetta in abbinamento con la pizza di qualità, essendo in grado anche di esaltarne il sapore. Il progetto del club “Gli Artisti della Pizza”, che racchiude tutti quegli esercizi che hanno a cuore la qualità di uno dei prodotti più significativi del Made in Italy ha riscosso enorme successo, le pizzerie iscritte sono state 500: un vero e proprio traguardo che ha riacceso il legame tra Nastro Azzurro e la pizza di qualità, grazie anche alla collaborazione con Gino Sorbillo, giudice della serata finale». «Sicuramente anche il prossimo anno – conclude Fontana – cavalcheremo questo successo per rafforzare ancora di più il legame tra Nastro Azzurro e la Pizza di qualità, in maniera unica e distintiva».

I finalisti di questa edizione di Pizza a Nastro che si sfideranno a suon di pizze sono: Aldo Barba del ristorante pizzeria ‘O Sole Mio di Aversa (CE); Stefano Bosica della pizzeria Mangianapoli 2 di Roma; Luciano Carciotto del 7+ di Nicolosi (CT); Salvo Di Grazia dell’Oro dell’Etna di Nicolosi (CT); Ciro Lupoli della pizzeria Le Arcate di Pulsano (TA) e Cristian Terrana di Ai Sapori Doc di Palermo. Non resta che scoprire chi sarà il volto del vincitore, di colui che ha saputo al meglio coniugare il binomio Nastro Azzurro e pizza di qualità.

Un po’ di numeri:

– Pizzerie iscritte: 497 (Nord 101 – Centro 199 – Sud 197)

– Oltre 800.000 le Pizze a Nastro preparate

10.000 gli utenti attivi che hanno votato la Pizza a Nastro preferita

6 vincitori (uno al mese)

TAG:

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto